tempo

Cerca nel blog

giovedì 5 dicembre 2013

Il mercato

Oggi fa caldo sembra quasi primavera, mentre cammino in mezzo alla folla mi sfilo il giacchino ma sempre tenendo ben salda la borsetta mi arrotolo le maniche del mio leggero maglioncino; il sole filtra tra le bancarelle illumina tutto.
Il sole illumina la frutta che ha dei colori belli vivi come la veduranell'aria si sente il profumo del pane fresco e dei salumi tagliati di fresco al coltello (come si può stare a dieta in Italia).La gente si ferma alle bancarelle contrattando il prezzo di ogni singolo prezzo formando un piacevole brusio di sottofondo, era da tanto tempo che non andavo al mercato.
Che non mi fermavo su una panchina al sole con una pizzetta rotonda in mano ad osservare la gente intenta nelle sue comprare, piano piano mi sto rendendo conto di tutte le piccole cose che mi mancavano di casa mia e che a Zurigo non avevo.

Il Passato

E' una curiosa creatura il passato
Ed a guardarlo in viso
Si può approdare all'estasi
O alla disperazione.

Se qualcuno l'incontra disarmato,
Presto, gli grido, fuggi!
Quelle sue munizioni arrugginite
Possono ancora uccidere!

- Emily Dickinson

Wicca

Scende la pioggia

Tu nel tuo letto caldo, io per strada al freddo
ma non è questo che mi fa triste
Qui fuori dai tuoi sogni l'amore sta morendo
ognuno pensa solo a se stesso
Scende la pioggia ma che fa,
crolla il mondo addosso a me
per amore sto morendo !
Amo la vita più che mai
appartiene solo a me,
voglio viverla per questo !
E basta con i sogni, ora sei tu che dormi
ora il dolore io non conosco
Quello che mi dispiace è quel che imparo adesso
ognuno pensa solo a se stesso
Scende la pioggia...
Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget