tempo

Cerca nel blog

mercoledì 12 giugno 2013

Infinite diversità in infinite combinazioni. ( prima parte )

Teoricamente è molto bello , ma difficile da applicare nella vita pratica.
La concezione della vita e della famiglia qui in svizzera è molto diversa rispetto all'Italia : Qui si viene educati fin da bambini ad essere auto sufficienti in tutto e per tutto , tanto è vero che vengono insegnati sia ai maschi che alle femmine a fare i mestieri di casa così quando un ragazzo va a vivere da solo sa badare a se stesso : avendo imparato a pulire e a cucinare e a lavare e stirare ; in molti vanno via di casa già a 16 anni andando a vivere in camere per studenti avendo già lo stipendio da apprendistato , e a 18 sono già quasi tutti fuori casa . L'educazione è molto rigida è l'obbiettivo finale è solo è solo uno : creare adulti auto sufficienti che ad una certa età devono uscire di casa. Non c'è una grande unione famigliare a dire il vero , quando si diventa anziani si finisce inesorabilmente in case di cura ( certo dei mini appartamenti con al centro lo studio medico e tutto ciò che un anziano ha bisogno) ma nessuno qui si sognerebbe di mettersi in casa un genitore malato o un anziano in generale. Una volta usciti di casa si è soli , qui i genitori non aiutano economicamente i figli ( tranne se sei studente universitario , ma se i genitori non possono interviene la città ) ne i figli i genitori . Da una parte è molto triste questo egoismo dilagante  … o è individualismo .
D'altro canto in Italia c'è un senso della famiglia moto forte , i genitori si prendono cura dei figli e viceversa. Ma ci sono molte cose che non riesco ancora a capire . Escludiamo tutti coloro che vivono con i genitori perché disoccupati o con un lavoro che non gli permette di vivere soli ( e sono veramente tanti ) e tutti quelli che accolgono nelle loro case l'anziano genitore malato perché lo amano veramente ( e quelli sono veramente rari , troppe storie ho sentito di persone anziane " accudite" in casa dai parenti ma che in realtà miravano solo alla pensione . L'ho visto io stessa con mia nonna e le mie zie che obbligavano la poveretta a trasferte di casa in casa , mentre lei voleva solo stare a casa sua e continuare a pagare la badante)
Io sono cresciuta in bilico tra questi due mondi ; mia madre è arrivata in svizzera che era a malapena adolescente e ha conosciuto mio padre in ferie in Italia e anche se io sono stata cresciuta in Italia lei a suo modo mi ha educato alla maniera svizzera . Quando scesi che ancora guadagnavo bene e la mia vita procedeva a vele spiegate , lei mi incoraggiò ad andare avanti a restare in svizzera , a vivere la mia vita . Era Natale e io scesi in bus carica come un somaro di rigali per la parentele tutta , le feste passarono serene ed al momento della partenza lei mi consegno le valige con le lacrime agli occhi , io le chiesi se voleva che restassi e lei abracciandomi mi disse di andare . Mi ha sempre impedito di mandarle soldi , o accettandoli solo quando veramente non poteva farne a meno , ripetendomi con incrollabile orgoglio che sono i genitori a dover lasciare qualcosa in eredità ai figli e non viceversa . È strano , da piccola ho litigato a non finire con quella donna così austera , pacata terribilmente fragile ma contemporaneamente dura come la roccia . Solo oggi capisco i suoi mille sacrifici , i suoi tormenti e le sue battaglie. Solo oggi la stimo e la amo come poche persone al mondo ma contemporaneamente in cuor mio so che per entrambe sarebbe difficile se non impossibile tornare a vivere sotto lo stesso tetto ( ma questo è un discorso troppo lungo che affronterò un altra volta ).

Il Passato

E' una curiosa creatura il passato
Ed a guardarlo in viso
Si può approdare all'estasi
O alla disperazione.

Se qualcuno l'incontra disarmato,
Presto, gli grido, fuggi!
Quelle sue munizioni arrugginite
Possono ancora uccidere!

- Emily Dickinson

Wicca

Scende la pioggia

Tu nel tuo letto caldo, io per strada al freddo
ma non è questo che mi fa triste
Qui fuori dai tuoi sogni l'amore sta morendo
ognuno pensa solo a se stesso
Scende la pioggia ma che fa,
crolla il mondo addosso a me
per amore sto morendo !
Amo la vita più che mai
appartiene solo a me,
voglio viverla per questo !
E basta con i sogni, ora sei tu che dormi
ora il dolore io non conosco
Quello che mi dispiace è quel che imparo adesso
ognuno pensa solo a se stesso
Scende la pioggia...
Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget