tempo

Cerca nel blog

sabato 11 maggio 2013

I sogni che diventano incubi…

E poi arriva quel momento nella vita che ti svegli…
si ti svegli, come quando ci si sveglia nel cuore della notte, di soprassalto, con quel respiro affannato, con la paura e il cuore che ti batte a mille…

Da accessibile diventa tutto irraggiungibile, come se di colpo arrivasse la “normalità” e ti uccide la percezione dei sensi…

Quel castello che ti eri costruito non è poi quella fortezza che avevi sognato, non è più il rifugio dei tuoi sogni, e lo vedi crollare come se fosse di carta.

Ci sono momenti nella vita che pensi sia tutto un sogno la realtà che stai vivendo, e invece il sogno ricama l’incubo, te lo sbatte in faccia, te lo presenta cosi di colpo come quando ti svegli nel cuore della notte…

E cosi vedi che il tuo cielo non è più azzurro, il tuo sole si nasconde,

non riesci neppure a piangere dalla rabbia, ti senti come una foglia alzata dal vento spazzata via dall’albero che la ospitava….

Io so che chi ti fa vivere un sogno prima o poi quel sogno diventa incubo, ma non so ancora come dall’incubo possa ritornare un sogno, non so ancora come ci si sveglia…

Questo ancora non lo so…

Il Passato

E' una curiosa creatura il passato
Ed a guardarlo in viso
Si può approdare all'estasi
O alla disperazione.

Se qualcuno l'incontra disarmato,
Presto, gli grido, fuggi!
Quelle sue munizioni arrugginite
Possono ancora uccidere!

- Emily Dickinson

Wicca

Scende la pioggia

Tu nel tuo letto caldo, io per strada al freddo
ma non è questo che mi fa triste
Qui fuori dai tuoi sogni l'amore sta morendo
ognuno pensa solo a se stesso
Scende la pioggia ma che fa,
crolla il mondo addosso a me
per amore sto morendo !
Amo la vita più che mai
appartiene solo a me,
voglio viverla per questo !
E basta con i sogni, ora sei tu che dormi
ora il dolore io non conosco
Quello che mi dispiace è quel che imparo adesso
ognuno pensa solo a se stesso
Scende la pioggia...
Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget