tempo

Cerca nel blog

martedì 10 maggio 2011

Commedia all'Italiana

Ora dell'appuntamento : 14:00 sotto casa mia . Pina guida e io ho la piantina e visto che la Maria ci ha dato l'indirizzo del scudetto lavoro viene anche lei a presentarsi ; semplice in teoria !. In pratica un disastro ! , la Maria comincia a chiamare alle 12:30 che non faceva in tempo e mi chiede di chiamare Pina e da li una lunga serie di telefonate dove le due litigano usando me come tramite ! , il tempo scorre e arrivano le 14:30 e la Maria arriva con 9 minuti di ritardo e questo inclina l'umore di Pina , il viaggio in macchina fino al paesino vicino ... tra il tragico e il comico . Ma per darvi un miglior quadro della situazione vi dò una breve descrizione delle due signore ; comincio dalla Pina : Pina è una donna che si avvicina alla sessantina , sotto disoccupazione da due anni e con un marito praticamente invisibile capace solo di reclamare e di dirle di tornarsene in Italia , rapporto con i due figli quasi inesistente , perennemente nervosa e "rumorosa". In perenne ricerca di un uomo ricco su internet che "la campi" si innamori di lei . Buona di cuore ma non conosce la parola sincerità , di quello che dice due su dieci sono vere il resto fantasia. Non è cattiva ma bisogna saperla prendere. Adesso è il turno della Maria , stessa età della Pina è stata cacciata di casa dal marito diversi anni fa , le tolse tutto compresa la possibilità di vedere i figli (il piu' piccolo aveva pochi mesi). Ritrovandosi da sola in un paese straniero senza parlare la lingua e poco piu' che ventenne presto si ritrova a fare la vita di strada , con l'avanzare dell'età passa da un amante che la mantiene all'altro e tutt'oggi non sa ancora che fare di se stessa non ostante parli il tedesco meglio di me. La vita di strada le ha sconvolto la mente e ora è una quasi sessantenne incapace di condurre una vita normale e consapevole di non poter tornare piu' in strada . Questo la rende eccentrica e teatrale nei movimenti e dai discorsi sconnessi privi di un minimo filo logico.
Una parte di me vorrebbe aiutarla ma mi vergognino da ammetterlo è al disopra delle mie capacità , mi provoca il nervoso.
Ma torniamo alla macchina : sono seduta con queste due bombe umane pronte a riversare l'una sul l'atra tutte le loro frustrazioni , il breve viaggio si trasforma in una lunga litigata condita da battute di cattivo gusto mal velate e continue domande del tipo : Diglielo che ho ragione io !.
Cos' malconce troviamo il luogo del suddetto presunto lavoro ; ci presentiamo . Maria prende il sopravvento e la parola , provocando parecchi sguardi di ilarità e occhiatacce dai dipendenti che ci passavano vicino , Pina giocava con il suo cellulare e il responsabile guardava me con l'aria di chi ti vuole dire "portatele via" ( per mia fortuna mi ero truccata un po' o tutti averebbero visto la mia faccia diventare rossa come un pomodoro !). Consegniamo i Curriculum al responsabile e riusciamo a dileguarci . Maria esce tutta soddisfatta di se per l'ottimo risultato , io che non sapevo in che tombino nascondermi e la Pina ancora col suo bellissimo cellulare in mano !. 

Il Passato

E' una curiosa creatura il passato
Ed a guardarlo in viso
Si può approdare all'estasi
O alla disperazione.

Se qualcuno l'incontra disarmato,
Presto, gli grido, fuggi!
Quelle sue munizioni arrugginite
Possono ancora uccidere!

- Emily Dickinson

Wicca

Scende la pioggia

Tu nel tuo letto caldo, io per strada al freddo
ma non è questo che mi fa triste
Qui fuori dai tuoi sogni l'amore sta morendo
ognuno pensa solo a se stesso
Scende la pioggia ma che fa,
crolla il mondo addosso a me
per amore sto morendo !
Amo la vita più che mai
appartiene solo a me,
voglio viverla per questo !
E basta con i sogni, ora sei tu che dormi
ora il dolore io non conosco
Quello che mi dispiace è quel che imparo adesso
ognuno pensa solo a se stesso
Scende la pioggia...
Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget