tempo

Cerca nel blog

giovedì 13 maggio 2010

A marcia inversa

Sono appena tornata dopo essere uscita con Angelo , mi ha portato nella qui vicina Lucerna . Cercando inutilmente di farmi rilassare : i suoi piccoli occhi nocciola mi scrutavano in continuazzione con aria preoccupata chiedendomi con estrema dolcezza perché della mia aria malinconica . Cosa mi incupiva cosi` tanto .... e io dal mio canto mi arrampicavo sugli specchi con risposte sempre più vaghe . Siamo cosi` simili e cosi` diversi , ci stiamo nascondendo l`uno nell`altra dai nostri problemi . Io che non riesco a smettere di amare il mio Leo e lui che scappa da un matrimonio che sta finendo a suon di minacce , ma so che il nostro è solo un breve passaggio due anime divorate per motivi diversi che trovano nella compagnia dell`altro uno sfogo ... anche se è per un semplice caffè come oggi. Lui mi guarda con gli occhi di chi ama e so che le sue parole sono sincere . Ma dentro di me so che non durerà .... e penso che nell`angolo più razionale della sua mente brilli la stessa consapevolezza . Due anime che guidano a marcia inversa per nascondersi da ciò che in realtà è inevitabile

Il Passato

E' una curiosa creatura il passato
Ed a guardarlo in viso
Si può approdare all'estasi
O alla disperazione.

Se qualcuno l'incontra disarmato,
Presto, gli grido, fuggi!
Quelle sue munizioni arrugginite
Possono ancora uccidere!

- Emily Dickinson

Wicca

Scende la pioggia

Tu nel tuo letto caldo, io per strada al freddo
ma non è questo che mi fa triste
Qui fuori dai tuoi sogni l'amore sta morendo
ognuno pensa solo a se stesso
Scende la pioggia ma che fa,
crolla il mondo addosso a me
per amore sto morendo !
Amo la vita più che mai
appartiene solo a me,
voglio viverla per questo !
E basta con i sogni, ora sei tu che dormi
ora il dolore io non conosco
Quello che mi dispiace è quel che imparo adesso
ognuno pensa solo a se stesso
Scende la pioggia...
Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget